Il Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/08) attribuisce al Datore di Lavoro molte responsabilità in relazione alla Salute ed alla Sicurezza dei suoi lavoratori e prevede una serie di obblighi che deve svolgere in prima persona.

Ricordiamo che si evidenzia la presenza di un Datore di Lavoro in qualsiasi tipo di attività individuale, societaria o professionale (artigiani, industrie, commercianti, professionisti, medici, ingegneri, ecc) dal momento in cui sia presente anche solo un lavoratore subordinato, indipendentemente dal contratto di lavoro applicato, e/o soci lavoratori.

Un obbligo NON delegabile del Datore di Lavoro è la valutazione di tutti i rischi e la conseguente elaborazione del documento di valutazione dei rischi (DVR), documento che deve avere data certa (attribuibile con invio posta certificata, atto notarile o apposizione del timbro postale).

La valutazione dei rischi consiste nell’analisi e nella stima di tutti i rischi presenti in azienda e nella successiva pianificazione delle misure di prevenzione e protezione che dovranno essere adottate al fine di ridurre i rischi presenti.

Dal 1 giugno 2013 i datori di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori non possono più autocertificare la propria valutazione del rischio come fatto in precedenza, ma sono tenuti ad effettuare la Valutazione dei rischi della propria azienda e a redigere specifico documento di valutazione dei rischi utilizzando le apposite Procedure standardizzate semplificate.

Il documento di valutazione dei rischi dovrà essere periodicamente aggiornato ed eventualmente rielaborato nel caso in cui l’azienda modifichi la propria attività o parte di essa (es. introduzione nuovi macchinari o lavorazioni), nel caso di variazione della sede oppure nel caso vi sia l’introduzione di nuovi lavoratori.

In caso di violazioni inerenti la stesura del DVR (Rif. Art. 55 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.) sono previste le seguenti sanzioni:

  • Per omessa redazione del DVR, violazione Art. 29, c.1, l’arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.500 a € 6.400.
  • Per incompleta redazione del DVR è prevista una ammenda da € 2.000 a € 4.000.

TechneProgetti offre un check-up gratuito degli adempimenti aziendali sulla base del quale formulare un preventivo personalizzato e graduato nel tempo per mettere in regola la propria azienda.

SCARICA ABC#2

Sarete seguiti dai nostri tecnici con pluriennale esperienza:

Ing. Andrea Zaratani – Dott.ssa Anita Marchi

Scriveteci o telefonateci: sicurezza@techneprogetti.net – 0542/27754